Visita neurologica specialistica

La visita neurologica specialistica prevede un primo e accurato momento d’anamnesi, utile a definire stile di vita e abitudini del paziente, modalità d’esordio del disturbo e sintomatologia. Durante il colloquio saranno ricercate eventuali cause traumatiche o tossiche all’origine della patologia e si presterà particolare attenzione alla storia familiare in caso di sospetto disturbo ereditario.

Il Medico Neurologo porrà domande specifiche atte ad evidenziare eventuali sintomi non riconosciuti dal paziente come tali (ipotrofie, tremori, formicolii, indebolimento muscolare, etc.).

Seguirà un accurato esame obiettivo con valutazione del senso dell’orientamento, dei riflessi (con semplici esercizi di deambulazione), dell’equilibrio. Si analizzerà la risposta del paziente a stimoli visivi, uditivi e tattili; si valuteranno forza e stato muscolare degli arti.

Al termine della vista Il medico Neurologo potrà prescrivere, qualora necessario, ulteriori indagini diagnostiche: analisi del sangue , TC (tomografia computerizzata), RM (risonanza magnetica), EMG (elettromiografia), elettroencefalogramma (EEG).

Categoria: